Età del Ferro

Si configura nel nostro territorio come età Paleoveneta, caratterizzata, dopo il periodo di fitto popolamento dell’età del Bronzo, da una diminuzione della popolazione.

Tra l’8° e il 7° secolo a.C. si verificò un cambio culturale notevole; la scelta della collocazione degli abitati  cade sempre su dossi sabbiosi e non ai bordi dei fiumi (Palazzina e Castion di Erbè).

Castion

Le zone più interessanti per i reperti di questo periodo sono Sorgà e la Palazzina, ma i centri più importanti sono Oppeano e Gazzo Veronese.

Tipiche del periodo sono le situle (secchie) in bronzo lavorato a sbalzo o in ceramica zonata a fasce rosse e scure, a volte con borchie di bronzo, le coppe ad alto fusto e oggetti minori come i rocchetti per il filo.

Si tratta di una civiltà che rivela contatti internazionali, rapporti con gli Etruschi, i Galli e la civiltà Atestina. Si estingue verso il 4° secolo a.C.

Bibliografia

Isola della Scala. Territorio e società rurale nella media pianura veronese, a cura di B. Chiappa, Comune di Isola della Scala, settembre 2002.